Puglia Cannabis Conference: “Cannabis e Cannabinoidi in Medicina”

In data 24 Maggio 2014 presso il  Polo Didattico Aule 1 e 2, ASL/LE via A. Miglietta, 5 di Lecce si terrà un importantissimo evento nella storia della medicina, della cannabis e dell’informazione (giusta), il meeting  è organizzato da LapianTiamo, Associazione no-profit, primo Cannabis Social Club d’Italia creato da malati e rivolto ai malati, con sede a Racale (LE) che ad un anno dalla nascita ha creato una rete di informazione tra pazienti e medici, ricevendo oltre 150.000 visite sul proprio sito ufficiale www.lapiantiamo.it e rispondendo ad oltre 15.000 e-mail e telefonate sostenuti dai medici ed esperti della sezione dedicata “Medical Info”. Questa importante Conferenza Internazionale, la prima dedicata alla Cannabis Terapeutica nella nostra regione, gode del Patrocinio della Regione Puglia, del Patrocinio della Asl di Lecce, con la collaborazione del Comune di Racale e dell’Università del Salento. Tra i relatori vi sono medici provenienti dalla Spagna, dalla Svizzera e importanti sono i nomi dei ricercatori italiani che hanno deciso di partecipare all’evento presentando gli ultimi studi relativi alla Cannabis e ai Cannabinoidi in medicina con l?obiettivo di informare sull’argomento: i malati e loro familiari, medici, operatori e chiunque voglia partecipare in modo tecnico-scientifico libero da qualsiasi ideologia. Cercando quindi di diradare la disinformazione che purtroppo esiste sulla Cannabis Terapeutica, dando supporto ai tanti che si rivolgono quotidianamente all’ Associazione LapianTiamo per essere opportunamente informati. Lo scopo è anche quello di individuare ed affrontare le problematiche terapeutiche (essenzialmente ospedaliere) e infine di stabilire un approccio integrato e condiviso per garantire il proseguio delle terapie con farmaci cannabinoidi. INGRESSO LIBERO E? raccomandata la registrazione sul sito ufficiale della conferenza: www.pugliacannabisconference.org

Per info: 392.5725184 / info@pugliacannabisconference.org / direttivo@lapiantiamo.it

LapianTiamo.it

http://www.lapiantiamo.it

Cannabis Social Club Racale (LE) – Associazione no profit – Un aiuto reciproco tra malati

 Immagine

Annunci

Maglie-Dublino in bicicletta: l’esperienza di Giovanni e Rachel

Delle volte i social network sono utili per scoprire storie surreali, per la nostra portata che, ci regalano un tocco di magia e di stupore contemporaneamente, come la storia di Giovanni, scoperta tramite un post scritto sul gruppo “Sei di maglie se…” che è in netta cresciuta sia numerica che partecipativa.

Innanzitutto conosciamo il protagonista: Cosa fai nella vita?

Io sono un Manager che dopo varie esperienze internazionali si sta stabilendo a Maglie insieme a Rachel, mia moglie, che è una Social Media e Marketing Manager-

Come nasce la vostra storia?

“Ho conosciuto mia moglie Rachel (Irlandese di Dublino) nel 2001 ad Augsburg Germania durante l Erasmus. Da lì non ci siamo più lasciati. Lei si è laureata in Marketing e lingue (tedesco ed italiano) ed io a Lecce in Economia e Commercio ed ho un Master in Gestione del Trasporto Aereo conseguito in Inghilterra nel 2011. Abbiamo sempre viaggiato in Australia, Nuova Zelanda, Singapore, Hong Kong, Macao, Giappone, Malesia, Tailandia, Sud Africa, USA, Emirati Arabi ecc. Nel 2010 Abbiamo pedalato in Mountain bike da Dublino sino a Maglie… passando attraverso 8 nazioni percorrendo 4.000 Km attraverso strade di campagna per 40 giorni. Abbiamo in quell’occasione raccolto 4.000 euro che abbiamo donato alla Irish cancer society che si occupa di ricerca contro il cancro”

Immagino che sia stata un’esperienza fortissima percorrere 4 mila km in bicicletta non è mica da tutti! Avete altri progetti?

“Ora partiamo da Biarritz in Francia dopo 2 giorni di cammino arriviamo a Saint Jean Pied de Port sui Pirenei francesi da dove parte il percorso francese del famoso Cammino di Dantiago de Compostella. Dopo 1 mese arriviamo a Santiago poi a Finisterre (per gli antichi era la fine del mondo) poi di nuovo a piedi torniamo a Santiago. Da lì percorriamo il cammino di Santiago portoghese ma al contrario cioè da Santiago a Porto, In tutto impiegheremo 45 giorni percorrendo tutto a piedi circa 1300 km. “

E per concludere, segni particolari?

“Io e mia moglie siamo vegani, non mangiamo tutto ciò che sia proveniente dall’origine animale e colgo l’occasione per sottolineare il fatto che per compiere azioni come quella mia e di mia moglie, non è necessario nutrirsi con la carne ma accettando tutto ciò che ci presenta la natura”.

Una bellissima esperienza che forse dovrebbe servire da stimolo per molte persone che radicate nella propria terra, non ne conoscono altre o per chi, con il timore in cuor, è perennemente indeciso tra “il partire e il restare”.

Immagine

 

ELETTROSMOG E LEUCEMIE a Maglie

Da diverso tempo ormai diversi cittadini Magliesi sottolineano una questione molto delicata ed E’ giunto il momento di spegnere e smantellare il ripetitore adiacente al plesso scolastico della Scuola elementare Giulio De Giuseppe, frequentata da tantissimi bambini; un ripetitore ubicato su un, persino basso, edificio di civile abitazione, all’angolo tra via Maggiore Francesco Baracca e via Clementina Palma in Maglie (Lecce). L’emergenza è stata al centro dell’ultima riunione sulle massime criticità sanitarie ed ambientali tenutasi nella sede del Tribunale dei Diritti del Malato, presso l’Ospedale di Maglie.

Immagine

La goccia che ha fatto traboccare un vaso ormai troppo pieno, la notizia della richiesta di riconferma della concessione comunale autorizzativa, perché il ripetitore possa continuare ad operare indisturbato per altri anni, a questi aspetti si deve aggiungere l’esasperazione crescente nel quartiere da quando, alcuni mesi fa, si son cominciati a registrare, su adulti, nelle abitazioni prossime al ripetitore, persino casi di tumori, in particolare leucemia, che preoccupano moltissimo, dato che nella letteratura medica la principale correlazione spazio-temporale ad oggi emersa a livello epidemiologico è proprio quella tra elettrosmog e leucemie, e soprattutto nei bambini, dall’organismo più debole, è pertanto più a rischio.

Per di più si registrano recenti casi preoccupanti nelle abitazioni prossime, di televisori che si accendono da soli, raccontano i cittadini, di elettrizzazioni anomale di oggetti, e di fortissime interferenze sulla ricezione radio nelle aree prossime al ripetitore, che aggiungono preoccupazione alla preoccupazione già altissima, e invocano massima urgenza di intervento da parte delle autorità interpellate, a partire da ARPA (Agenzia Regionale per la Prevenzione e l’Ambiente) Puglia, Asl (Autorità Sanitaria Locale), Assessorato alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia.

 

Il caso è stato esposto da Forum Ambiente e Salute ma tutti i cittadini sono liberi di decidere per la propria salute perciò verranno rilasciati qui di seguito i recapiti telefonici del Forum stesso:

Forum Ambiente e Salute del Grande Salento, rete apartitica coordinativa di movimenti, comitati ed associazioni a difesa del territorio e della salute delle persone

Lecce, c.a.p. 73100 , Via Vico dei Fieschi – Corte Ventura, n. 2

mail: forum.salento@yahoo.it, forumambientesalute@gmail.com  ,

gruppo facebook: http://www.facebook.com/groups/123107425150/

Sito web: http://forumambiente.altervista.org/

 

 

 

17 Maggio 2014: Giornata dell’arte a Maglie

Come di consueto anche quest’anno si svolgerà la Giornata dell’arte a Maglie in data 17 Maggio 2014 presso il Palazzo De Marco, di seguito verrà riportato il programma:

Inizio h 10:00 

Opening DJ Nestola h 10:00 – 10:30 

Flash Mob h 10:30 – 11:00

Phaino h 11:00 – 11:20

Selektion fire h 11:20 – 11:40

ta koràssia h 11:40 – 12:00

Sfilata Beautiful h 12:00 – 12:15

PAPACHANGO h 12:15 – 13:45

Yuri DJ h 13:45 – 14:00

DARIO LOTTI h 14:00 – 16:00

Sarà possibile, per chi avesse fame, rimanere nel Palazzo De Marco per mangiare un panino, bere una bibita e ascoltare buona musica fino ad esaurimento programma.

 Immagine

Utopie mutanti a Muro Leccese il 16 E 17 Maggio 2014

Appuntamento da non perdere il 16 e 17 maggio a partire dalle ore 19.00 presso l’ex Convento dei Domenicani di Muro Leccese con la prima edizione di MISC • Raduno delle arti, una piattaforma artistica multidisciplinare di sensi ed espressioni, incontri, esperienze ed evocazioni.

MISC(dal latino miscellus, “mischiare”) è una produzione Nodoquattro Spazio creativo con il Patrocinio della Città di Muro Leccese, dell’Assessorato regionale alla Cultura e al Mediterraneo e di LECCE2019 – Città Candidata a Capitale Europea della Cultura, in collaborazione con Apulia Film Commission, Associazione Cinema del Reale, Accademia di Belle Arti di Lecce, Scuola di pianoforte SILENCE, Premio di Poesia Pina Martinucci, Ass. Il Cavallo di Carta, Ass. Liberi Cantieri.

Il programma:

VENERDÌ 16 MAGGIO

Il MISC 2014 accoglie l’anteprima della nuova versione dell’opera teatrale, rivista e ampliata, VIA di e con Fabrizio Saccomanno e Sara Bevilacqua. Un esile ponte con un passato vicino e sconosciuto, la narrazione di una migrazione epica: l’Italia del dopoguerra, gli accordi tra la nascente Repubblica Italiana e il Belgio, le miniere di carbone e soprattutto Marcinelle. Storie di vagoni di un treno che portano uomini lontano dalla propria terra.

Lo spettacolo è nel suggestivo cortile dell’Ex Convento dei Domenicani. L’ingresso al Convento e alle mostre è gratuito mentre il biglietto d’ingresso per lo spettacolo è di 7 €. Infoline e prenotazioni al numero 327 7063282. Inizio alle ore 20.30.

Immagine

Dopo lo spettacolo, nel Chiostro del Convento l’attore Fabrizio Saccomanno incontra gli spettatori per raccontare il suo viaggio nel teatro di narrazione e il rapporto tra la storia da narrare, l’attore che la interpreta e lo spettatore che la ascolta.

SABATO 17 MAGGIO

Si parte alle 20.15 con la sezione cinema e la proiezione del film documentario La nave dolce, diretto da Daniele Vicari. L’opera racconta l’approdo della nave Vlora (che porta il nome albanese della città di Valona) nel porto di Bari, avvenuto il mattino del giorno 8 agosto 1991, con a bordo 20mila albanesi, saliti con la forza a bordo, nel porto di Durazzo.

A seguire, alle 21.45, Francesco Negro, talentuoso pianista ormai affermato a livello nazionale, il contrabbassista Matteo Maglio e gli attori Donato Chiarello e Patrizia Miggiano (della compagnia teatrale “La Calandra”) saranno i protagonisti di un’affascinante performance sulle parole di John Steinbeck nel suo Furore, Una performance completamente inedita, pensata per il MISC 2014 in omaggio al romanzo ispiratore del raduno delle arti. Un modo per restituire tutta la durezza, il dolore, l’utopia della famiglia Joad, protagonista del viaggio, che diventa l’utopia di tutti i migranti, in cerca di una migliore condizione di vita.

 

Alle 22.30 è la volta delle arti digitali con la sonorizzazione dal vivo da parte del duo di musica elettronica .CorridoioKraut. di un video amatoriale girato in Super8 da un emigrante salentino, in particolare magliese, in Germania negli anni ’70. Una perla d’archivio diventa un’esperienza originale di voci eteree, fields recordings, loops costruiti dal vivo.

 

In una piattaforma artistica come il MISC non può mancare la musica, che per l’edizione 2014 accoglie l’ensemble tutto salentino Boundless Ska Project, un progetto che si fonda su radici ska-jazz, specchio naturale del senso del migrare che ha segnato storicamente tutta la cultura afroamericana. Il Boundless Ska Project approda al MISC per la presentazione del suo lavoro discografico Quattroquarti d’aria. Inizio ore 22.45

 

Il Chiostro dell’Ex Convento dei Domenicani è l’approdo finale del MISC 2014, dove in un’atmosfera mistica e suggestiva il duo .CorridoioKraut. in versione DJset saranno protagonisti, insieme alla videoarte del VJ Marco Cataldo (da InsynchLab), della festa finale che è l’inizio di un viaggio appena intrapreso.

MOSTRE E INSTALLAZIONI

Quattro le sale del Convento dedicate alle arti visive, aperte Venerdì 16 e Sabato 17 maggio dalle 19.00 alle 23.00 . La prima sala sarà allestita con La scatola nascosta. Immagini, lettere, cartoline, oggetti, video amatoriali e documenti audio che testimoniano la nostra migrazione, quella che ha portato gli uomini e le donne di Muro Leccese, Maglie, Poggiardo e altri centri limitrofi ad emigrare verso altre mete, Svizzera, Germania, Belgio, Francia. La durezza, l’angoscia e la speranza del migrare, inscritta nella quotidiana esperienza di coloro che hanno vissuto in prima persona l’abbandono della propria terra con un biglietto di sola andata.

 

Nella seconda sala prende corpo la collaborazione tra il MISC e l’Accademia di Belle Arti di Lecce. Una installazione dal titolo Terra di permanenza temporanea, dedicata a una reinterpretazione da parte degli allievi del Corso di decorazione, di fotografie di vecchi e nuovi migranti.

 

In programma anche il reportage fotografico L’attesa di Alessandro “Saco” Colazzo sulla raccolta delle angurie a Nardò da parte di migranti sfruttati e maltrattati dal caporalato. Un racconto per immagini di una pagina terribile della storia del Salento. Infine la serie di illustrazioni Senza Radici dell’artista Mauro Amato, illustratore molto apprezzato a livello nazionale e internazionale, autore anche dell’illustrazione ufficiale del MISC 2014.

Per info e contatti:

Francesco Baccaro – Nodoquattro Spazio creativo

Via Roma n. 89 – Muro Leccese (LE)

Tel. 329.8654604

Mail: francesco@nodoquattro.it

 Immagine

 

Mostra collettiva al Glass Cafè

L’associazione culturale Salento Silente in collaborazione con Glass Cafè (Maglie) il 23 Maggio presenteranno la  “Mostra Collettiva” con pittura, scultura e fotografia, il tutto addolcito con della buona musica del Dj set presso la zona mercatale di Maglie.

Durante la serata ci sarà inoltre la presentazione della collezione 2014 KALUBRA MADE IN SPIAGGIA della stilista Katia Trisiello e le sorprese non finiscono qui perché sarà possibile assistere anche alla presentazione della collezione 2014 di borse firmate da TEKNODIVER.

L’ingresso è gratuito, a partire dalle ore 22 potrai passare una serata differente immerso nella cultura, nella moda e nella buona musica. E tu, che fai, vieni?
Immagine